Pages Navigation Menu

Il giornalismo al servizio del pubblico interesse

Scompare il padre della letteratura africana moderna

chinua_achebe1

Lo scrittore nigeriano Chinua Achebe è scomparso nella notte in un ospedale di Boston all’età di 82 anni

Considerato il padre della letteratura africana moderna, lo scrittore e poeta nigeriano, autore del romanzo di culto “Things Fall Apart” è morto questa notte in un ospedale di Boston all’età di 82 anni.

Chinua Achebe aveva pubblicato nel 1958 il suo primo romanzo, tradotto in oltre 50 lingue, in italiano intitolato “Il crollo”, il romanzo è stato venduto in oltre 10 milioni di copie in tutto il mondo, un successo unico per un’opera letteraria africana.

Anche se da anni viveva negli Stati Uniti dove era professore alla Brown University è restato un importante punto di riferimento per i nigeriani, sia per il suo impegno che per la sua produzione letteraria. Per ben due volte, l’ultima nel 2011, Chinua Achebe aveva rifiutato di essere insignito dalle autorità nigeriane del titolo di Commendatore della Repubblica federale, uno dei più alti riconoscimenti della Nigeria. Lo scrittore ha spesso criticato i leader del suo paese e condannato il comportamento della classe politica, pubblicando nel 1984 un pamphlet dedicato ai problemi della Nigeria.

Relativamente poco conosciuto essendo anche carenti le traduzioni in italiano, che a parte alcuni suoi romanzi da “No Longer at Ease” del 1960, (in italiano “Ormai a disagio“), “Arrow of God” del 1964 (in italiano “La freccia di Dio” e “Anthills of the Savannah” del 1988 (in italiano “I formicai della savana” ha trascurato tutti i suoi molteplici saggi, le raccolte di racconti e soprattutto le sue splendide poesie, tra le quali spiccano quelle pubblicate in inglese nel volume “Another Africa“.

Rispondi