Pages Navigation Menu

Il giornalismo al servizio del pubblico interesse

Polonia – Sventato attentato al Parlamento

Arrestati dall’intelligence polacca gli ideatori di un piano che prevedeva un attentato bomba al Parlamento

I servizi di intelligence arrestano gli ideatori di un piano che voleva colpire con una autobomba il Parlamento polacco

L´Agenzia polacca per la Sicurezza dello Stato, ha annunciato di aver sventato un tentativo di attentato contro il parlamento polacco. Tre le persone arrestate tra le quali la mente che ha ideato il progetto. “Quest´uomo ha progettato di far saltare in aria quattro tonnellate di esplosivo nascosto in un´autobomba” ha dichiarato ai giornalisti Mariusz Krason il procuratore che supervisiona l´inchiesta. L´esplosione doveva avvenire durante una riunione del Parlamento alla presenza del presidente Bronislaw Komorowski e del governo di Donald Tusk, in occasione di una importante votazione sul bilancio. Secondo l´accusa, l´ideatore del progetto di cui non è stata ancora rivelata l´identità ha 45 anni ed è docente presso l´Università di Agraria di Cracovia. Sarebbe anche un esperto di esplosivi e non è legato ad alcun gruppo politico o terroristico. Arrestato il 9 novembre sarà detenuto in custodia cautelare per tre mesi. Secondo gli investigatori le motivazioni sarebbero di origine xenofoba, nazionalista e antisemita. Durante le indagini sono state sequestrate in diversi covi, vari tipi di esplosivi, detonatori e sistemi di controllo a distanza, nonché armi e munizioni, elmetti militari e giubbotti antiproiettile, targhe documenti falsificati. L´organizzatore dell´attentato rischia una pena fino a 5 anni di reclusione.

Rispondi