Pages Navigation Menu

Il giornalismo al servizio del pubblico interesse

La Fiat in Polonia licenzia 1500 lavoratori

Lo stabilimento di Tychy riduce di un terzo la sua forza lavoro. Da gennaio la produzione della Panda a Pomigliano. I sindacati polacchi accusano: la decisione è stata presa per favorire l’Italia

La filiale polacca della Fiat in Italia ha annunciato oggi la soppressione di 1.500 posti di lavoro. Con questa operazione ridurrà di colpo di un terzo gli addetti dello stabilimento di Tychy, una misura causata dalle difficoltà del mercato europeo dell’automobile, in cui lo stabilimento polacco esporta la maggior parte della sua produzione. Fiat Auto Poland ha annunciato le misure in un incontro con i sindacati ricorrendo al licenziamento collettivo previsto dalla legge polacca. Lo stabilimento di Tychy ha visto decrescere la sua produzione dai 600mila veicoli del 2009 ai meno di 350mila di quest’anno e si prevede di ridurla ulteriormente il prossimo anno portandola intorno ai 300mila veicoli. A seguito di questa decisione, lo stabilimento di Tychy dal primo gennaio del prossimo anno cesserà la produzione della Panda che sarà trasferito a Pomigliano. I sindacati polacchi denunciano proprio questo come il reale motivo dei licenziamenti in Polonia.

Rispondi