Pages Navigation Menu

Il giornalismo al servizio del pubblico interesse

La Casa Bianca pronta a fornire armi all’Iraq

Esercito Iracheno

Gli Stati Uniti vogliono aiutare le forze di sicurezza irachene a combattere Al-Qaeda

Spiazzata dal clamore del DataGate, proprio nel giorno in cui la rivista “Forbes” indica come uomo più potente al mondo non più Barack Obama ma Vladimir Putin, considerato come chiaro vincitore del braccio di ferro sull’intervento in Siria, la Casa Bianca sembra voler riprendere l’iniziativa. E lo fa tornando a parlare di Iraq.

«Gli Stati Uniti vogliono aiutare l’Iraq a combattere efficacemente contro la rete di Al-Qaeda in piena rinascita in quella regione, anche fornendo attrezzature militari» ha dichiarato un funzionario della Casa Bianca nel corso del primo giorno di visita a Washington del primo ministro iracheno Nuri al-Maliki che incontrerà venerdì prossimo il presidente Obama per discutere soprattutto di cooperazione in materia di sicurezza.

«Gli iracheni ci hanno chiesto aiuto nei sistemi d’arma e noi intendiamo sostenere tali richieste, lavorando a stretto contatto con il Congresso» ha confermato un diplomatico americano, il cui esercito ha completato il ritiro dall’Iraq alla fine del 2011. Ma oggi l’Iraq sta attraversando il peggiore periodo di violenza degli ultimi 5 anni. Il paese sembra non riuscire a superare il sanguinoso conflitto tra sunniti e sciiti e la guerra nella vicina Siria non può che alimentare preoccupazione.

Rispondi