Pages Navigation Menu

Il giornalismo al servizio del pubblico interesse

Greggio dalle discariche?

<h3>Dalla plastica usata ricava greggio di ottima qualità: un sistema di riciclaggio sviluppato da una giovane società americana potrebbe trasformare le nostre enormi discariche in potenziali fonti di oro nero</h3>

Tecnica Agilyx, azienda dell’Oregon nata da appena sei anni, è in grado di gestire il riuso di qualsiasi plastica, anche quella più sporca e vecchia.
«Quello che a noi interessa è proprio la plastica che non viene riciclata, le materie plastiche che nessuno vuole e che di solito finiscono in discarica– dichiara il vicepresidente Jon Angin durante la fiera ecologica in corso a Lione – Noi la riscaldiamo, la trasformiamo in gas che poi raffreddiamo con acqua, e quindi recuperiamo l’olio che sale in superficie. Alla fine, più del 75% del peso iniziale viene convertito in petrolio grezzo sintetico, pronto per essere raffinato come come il petrolio dell’Arabia o russo.  I rifiuti sono gas finali e rappresentano solo il 10%. »

La presentazione della giovane azienda americana ha letteralmente entusiasmato la platea di Pollutec, la più importante fiera ecologica francese. In effetti,  se realmente con dieci tonnellate di plastica – la cui produzione mondiale nel 2011 è stimata a 280 milioni di tonnellate – si potessero ricavare una cinquantina di barili di petrolio, potrebbe essere davvero una rivoluzione, anche considerando che l’equivalente di dieci barili vengono utilizzati nel processo industriale di trasformazione.  La tecnologia convince e sono già in costruzione diversi impianti negli Stati Uniti e anche il gigante petrolifero francese Total sembra molto interessato alla soluzione.

Rispondi