Pages Navigation Menu

Il giornalismo al servizio del pubblico interesse

Verso la carta di credito europea?

carta-di-credito

Il Wall Street Journal rivela che il consorzio proprietario di Visa Europe starebbe per esercitare l’opzione per rivenderla alla Visa Inc. e creare un sistema europeo di pagamento alternativo in grado di competere con Visa e Mastercard

Il consorzio di banche europee attualmente proprietario di Visa Europe sta ipotizzando di rivenderlo alla Visa Inc. per impostare un sistema alternativo e concorrente. Lo ha rivelato oggi il prestigioso Wall Street Journal citando fonti anonime ma affidabili che stanno curando il dossier.

La transazione dovrebbe essere discussa in una riunione del Consiglio di Visa Europe che si terrà nel prissimo mese di aprile.
Visa Inc. e Visa Europe hanno lo stesso marchio, ma sono due entità separate. La prima è infatti quotata alla Borsa di New York, con una capitalizzazione nominale di 105 miliardi di dollari. La seconda invece è un consorzio di proprietà di diverse banche europee e non è quotato, anche se secondo il Wall Street Journal avrebbe un valore stimato intorno ai 3 miliardi di dollari. Le banche hanno un’opzione che prevede la restituzione del marchio Visa Europe alla Visa Inc. e qualora la esercitassero incasserebbero diversi miliardi di dollari. Sempre secondo il Wall Street Journal, le banche proprietarie del consorzio ritengono che Visa Europe non funziona come vorrebbero e come potrebbe invece funzionare un nuovo sistema che sarebbero pronti a mettere in piede, dando vita ad una idea a lungo coltivata in Europa, quella della creazione di un sistema di pagamento alternativo in grado di competere con le reti americane Visa e MasterCard.

Rispondi